Arrivederci…

Con le lacrime agli occhi e un vuoto immenso, abbiamo solo la forza di dirvi: ciao Erica, ciao Marco.

Ci avete lasciato per approdare a lidi incantati il 21 gennaio 2013: ciao Erica, ciao Marco

Il vostro passo
a Erica e Marco
Dicono
che ve ne siete andati
ma in verità
siamo stati noi
a non tenere
il vostro passo

Ora solcate sentieri
che non sappiamo

I nostri occhi velati
frugano il terreno
alla ricerca delle tracce
che avete lasciato per noi

4 febbraio ’13

3 risposte a Arrivederci…

  1. vodkaalk scrive:

    Ciao Erichetta, ciao Beghe non riesco a smettere di pensarvi, non riesco a smettere di piangere. Mi mancate un sacco.
    Emanuele

  2. jessikini jessikini scrive:

    Quando mi renderò conto che veramente non ci sei più sarà davvero dura!
    nel frattempo sorrido guardando le nostre foto! ho solo bei ricordi di te, sei stata una fantastica compagna di viaggio e di vita!
    dormo ogni sera con i tuoi calzini con le dita, così ti sento più vicina.

    e come l’ultima volta che ci siamo visti vi ricanto questa strofa scritta proprio per voi:
    “Non sarete soli, a fare l’amore
    Non sarete soli, sulla stessa baracca
    Non sarete soli, vicini de merda
    Non sarete soli, a stare bene in Australia
    Sulla stessa baracca
    Ad immaginare un nuovo giorno in India”

    Jessica

  3. basoke scrive:

    Un pensiero scritto venerdi’ scorso su facebook e che ho deciso di pubblicare anche sul sito:
    “Se ne và anche questa settimana di lavoro……
    Un pensiero ai miei amici che non sono piu’ in vita, ma che sento vicino a me giorno per giorno……
    Alcune parole di una canzone italiana che io di solito non ascolto ma che mi ispira molto quando faccio qualche viaggio soprattutto guardando il cielo stellato le sere d’estate in Bosnia. Ricordo l’ultima volta con Simone Basso alla chitarra insieme …alla Erica Pasinato ed altri amici dell’Associazione Perchè no? cantavamo queste parole…..

    In questo girotondo d’anime
    chi si volta è perso e resta qua
    io so per certo amico
    mi son voltato anch’io
    e per raggiungerti ho dovuto correre
    ma più mi guardo in giro e vedo che,
    c’è un mondo che va avanti anche se
    se tu non ci sei più
    se tu non ci sei più

    e dimmi perché
    in questo girotondo d’ anime
    non c’è un posto
    per scrollarsi via di dosso
    quello che ci è stato detto
    e quello che ormai si sa
    e allora sai che c’è

    c’è che c’è, c’è che prendo un treno
    che va a paradiso città
    e vi saluto a tutti e salto su
    prendo il treno e non ci penso più…………..

    Ciao Erica

Lascia un Commento